Ferita

Che cos’è questa ferita

che nascondi sotto stratti

e stratti

di mattoni stagionati

 

Nonostante tutti i tuoi sforzi

i miei occhi vedono

la piaga che sanguina

e le mie mani la sentono

a distanza

 

Puoi continuare a tenerla

nascosta

invisibile

sommersa

e il dolore rimarrà

sordo

presente

pesante

in ogni atto, in ogni respiro

 

Sto soffiando sulla tua ferita

lo so fa male, brucia

non lo faccio per farti soffrire

oh no amore mio

Lo faccio perchè riaprire i tessuti marci

ed esporre la ferita all’aria

è l’unico modo

per farla guarire

 

Per anni ed anni

questa ferita è stata tenuta

al buio dei sotterranei

della tua memoria

Talmente tempo è passato

che non te ne ricordi nemmeno

ti ricordi solamente

che questa camera segreta

quando stimolata

manda fitte di dolori attraverso il tuo corpo

e che vanno a travolgere

il tuo cuore

 

Per un momento acetta questo dolore

acettalo per capirlo

per ricordarti

di quel colpo che ti è stato portato

tanti anni fa

lasciando un’impronta cosi grande

e profonda

nella tua anima